INFORMATIVA

Il sito usa cookie per offrire un servizio migliore. Proseguendo la navigazione accetti di riceverli. Per saperne di piu'

SETTORE IV° - RETI E SERVIZI DI RADIODIFFUSIONE
 
RESPONSABILE: TATTINI Claudio
Tel. +39 051 6572313
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
VICE RESPONSABILE: ROCCHETTA Antonello
Tel. +39 051 6572502
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
 
Al settore sono attribuite le seguenti funzioni e competenze:
  • gestione del protocollo in uscita della corrispondenza del Settore;
  • controlli sulle reti di comunicazione elettroniche e radiodiffusione su disposizione dell'Autorità giudiziaria e delle Autorità garanti, anche ai fini dell'accertamento dei livelli di inquinamento elettromagnetico;
  • controllo tecnico sui parametri radioelettrici dei servizi autorizzati nonchè del rispetto delle condizioni fissate dagli atti abilitativi, comprese le verifiche sulle aree di copertura;
  • rilascio delle autorizzazioni all'ottimizzazione e alle modifiche di impianti radiotelevisivi secondo la normativa vigente;
  • collaborazione, ove richiesta, con Enti pubblici e privati, nell'individuazione di postazioni di irradiazione radio-elettricamente compatibili con la realtà radioelettrica esistente e con i vincoli urbanistici territoriali, nei casi di richieste di valutazione della delocalizzazione di impianti radioelettrici o nella definizione delle procedure di riduzione a conformità anche ai sensi del decreto del presidente del Consiglio dei Ministri 8 luglio 2003;
  • rilascio delle autorizzazioni all'ottimizzazione di impianti radiotelevisivi secondo la normativa vigente;
  • individuazione e rimozione delle interferenze ai servizi di radiodiffusione, anche segnalate dai privati, nonché compatibilizzazione tra impianti di emittenti di radiodiffusione sonora e televisiva pubbliche e private anche attraverso l'utilizzazione di sistemi informatici di pianificazione;
  • tenuta ed aggiornamento dell'archivio delle stazioni radio del servizio di radiodiffusione sonora e televisiva;
  • attività di vigilanza ispettiva di sorveglianza del mercato delle apparecchiature radio e degli apparati terminali di telecomunicazione nel settore radioetelevisivo, ai sensi del decreto legislativo 9 maggio 2001, n. 269 e successiva modificazioni e del decreto legislativo 6 novembre 2007, n. 194.